Corso Tecnico Specialistico

Fotogrammetria di Base

Descrizione del Corso

Il corso di fotogrammetria è suddiviso in due giornate separate per un totale di sedici ore di lezione (corso Base e corso Avanzato) ed è stato studiato per i professionisti che intendono approcciare e/o ampliare le loro conoscenze inerenti l’elaborazione fotogrammetrica da Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR). Si tratteranno le procedure tecniche partendo dalla pianificazione di un volo (considerando le varie problematiche di natura ambientale, tecnica e logistica), fino alla restituzione del risultato finale da consegnare al committente. Inizialmente il corso prevede un’introduzione di natura teorica che verterà anche sui Sistemi di Riferimento, argomento di fondamentale importanza per una corretta elaborazione del dataset e la sua geolocalizzazione spaziale.

Il corso verrà sviluppato concentrandosi dapprima sui sensori utilizzabili nella fotogrammetria, il settaggio della camera fotografica in relazione alle condizioni ambientali al fine di ottenere la massima resa. Verrà affrontata la tematica del posizionamento dei punti di controllo a terra (GCP), focalizzandosi sul numero di punti da posizionare ed il loro collocamento all’interno dell’area da rilevare. La corretta pianificazione dei GCP garantisce un corretto modello che altrimenti presenterebbe problemi di deformazione geometrica. L’esito finale dell’elaborazione sarà pertanto collegato alla qualità della pianificazione del volo.

Successivamente alla pianificazione, una volta definiti gli scenari e la loro fattibilità, si potrà procedere con il volo. Le immagini raccolte e le coordinate dei punti di controllo a terra saranno il dataset grezzo sul quale operare per l’elaborazione del dato. Il post processing “consapevole” è l’insieme dei processi successivi al volo che permette di estrarre il risultato tangibile e quindi vendibile, rispettando le specifiche tecniche del committente. Permette inoltre di estrarre un risultato tridimensionale (Point Cloud e nel caso di una poligonizzazione la Mesh Poligonale), un Modello di Elevazione del Terreno (Digital Surface Model e dove possibile il Digital Terrain Model) e l’Ortofoto. La procedura che permette un’elaborazione dal dataset grezzo ad un modello tridimensionale prende il nome di Structure for Motion che oltre ad estrarre modelli di altissima precisione permette anche di collocare nello spazio in predefiniti Sistemi di Riferimento tale modello.

Il corso nella sua completezza (corso Base e corso Avanzato), prevede anche la pianificazione da parte dei corsisti di un volo ponendo particolare attenzione agli aspetti normativi e tecnici, un volo reale con SAPR professionale equipaggiato di camera ottica da realizzare in campo volo ed un’elaborazione del dataset acquisito.

Lo scopo finale del corso sarà quello di preparare un professionista in grado di riconoscere le tecniche da applicare in diversi scenari lavorativi, saper gestire autonomamente la pianificazione del volo a partire dall’analisi territoriale ed orografica dell’area, sapendo quindi riconoscere le possibili problematiche tecniche legate ad un volo, fino alla restituzione dell’elaborato finale.

Programma del Corso

Durante la prima giornata si vuole introdurre il corsista alla fotogrammetria quindi toccando le tematiche inerenti il sensore ed il drone dal punto di vista tecnico:

  1. Introduzione alla fotogrammetria: la storia e l’evoluzione del metodo fotogrammetrico nel tempo, il tipo di risultato che si voleva ricercare e che si cerca adesso;
  2. La camera fotografica: Impostazione del sensore in relazione alle condizioni ambientali, parametri fotografici da impostare sulla camera fotografica e significato dei principali settaggi. Significato delle impostazioni a priorità di tempi e manuali;
  3. I sistemi di riferimento: SR nel mondo e in Italia, come gestire un dato per la georeferenziazione;
  4. Pianificazione del volo: come impostare i parametri fotogrammetrici ed i punti di controllo a terra;
  5. Overlap e Overside: Calcolo delle dimensioni della foto a terra in base al sensore e l’ottica utilizzata, calcolo delle sovrapposizioni longitudinali e laterali per l’ottimizzazione della pianificazione;
  6. I software di Structure for motion: l’interfaccia dei software di fotogrammetria e come vengono gestiti i dataset fotogrammetrici sia dal punto di vista dell’immagine acquisita che per quanto riguarda i punti di controllo a terra;
  7. I processi di elaborazione: processi che permettono di estrarre l’aerotriangolazione, la nuvola di punti, la mesh poligonale, l’ortofoto ed il modello di elevazione a partire dal dataset fotogrammetrico;
  8. I software di gestione delle nuvole di punti: software di gestione della nuvola di punti opensource (CloudCompare);
  9. Il Working Progress: panoramica agli step visti durate la giornata riassunti in uno schema.
LOGO ITALDRON ACADEMY

Italdron Academy è il primo centro di addestramento legato al mondo dei droni professionali. La nostra missione è quella di farti diventare un pilota di droni professionista APR e SAPR grazie ai nostri percorsi formativi completi e al nostro team di istruttori di grande esperienza e altamente qualificati.

Italdron Academy è un centro autorizzato e certificato ENAC (Certificato di Approvazione ENAC.CA.APR.04) e conferisce al termine dei corsi gli Attestati di Pilota APR e SAPR formalmente rilasciati da Enac.

Tutti i corsi di Italdron Academy rispettano le normative ENAC vigenti e sono composti da una parte pratica e una parte teorica. Se vuoi maggiori informazioni sul mondo dei droni guarda le nostre FAQ.

Richiesta di informazioni


Quale Corso Ti Interessa?


Guarda gli altri Corsi